Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


Le storie delle scuole

Scopri i racconti e le biografie degli emigranti toscani attraverso le "storie per immagini" realizzate dalle scuole nell’ambito del progetto “migranti on-line”.




UNA FAMIGLIA DI SCULTORI ANARCHICI


Il mestiere principe di quelli che emigrano da Carrara è quello del lavoratore del marmo. Cavatori e scultori lasciano la proria città e tutta l'area apuana in generale attratti dalla possibilità di guadagnare altrove ciò che non è possibile ottenere a casa oppure devono fuggire dall'Italia a causa delle dure condizioni di vita che la militanza politica gli impone. La famiglia Borgioli è un caso esemplare di questo tipo di emigrazione.

Data pubblicazione: 06/06/2008
Autore: Scuola Media "Carducci" - Carrara

 


VERSO UNA NUOVA VITA!


Tre famiglie con in comune parenti emigranti.... Famiglie che hanno lasciato la propria casa iniziando una nuova vita lontano, chi in America, in Svizzera o in Germania affrontando problemi di lingua, di integrazione sociale e lavorando o come casalinghe per le donne o nei settori dell'edilizia o dell'agricoltura per gli uomini, ma pur restando sempre e comunque legati all'Italia attraverso lettere ad amici o parenti, ma sopratutto con gli affetti e con i ricordi...

Data pubblicazione: 04/06/2008
Autore: Scuola Media "Carducci" - Carrara

 


DA CARRARA CON LO SCALPELLO


...la storia di tre capofamiglia... costretti a partire per le gravi condizioni di quei tempi... che hanno in comune una grande professionalità, sono scultori e con il marmo realizzano dei capolavori...

Data pubblicazione: 04/06/2008
Autore: Scuola Media "Carducci" - Carrara

 


UNA PATRIA DI RISERVA


Francia, Inghilterra o Stati Uniti: fuori dal proprio paese si è dovuto cercare un luogo che offrisse lavoro ed un futuro più certo.

Data pubblicazione: 28/05/2008
Autore: Liceo Classico "Vescovile" - Pontremoli (Ms)

 


DA FIVIZZANO VERSO TERRE LONTANE IN CERCA DI FORTUNA


Durante l'Ottocento ed il Novecento sono molte le persone che hanno deciso di emigrare dal Comune di Fivizzano. Vi proponiamo storie di questi emigranti che sono partiti da Gragnola, Sassalbo e Fivizzano.

Data pubblicazione: 20/05/2008
Autore: Istituto Tecnico "Belmesseri" - Fivizzano (Ms)

 


IN GIRO PER L'AMERICA


Dal Brasile alla California tre storie di persone accomunate dalla ricerca di una vita migliore e dalla voglia di farsi strada in un mondo che bisogna saperselo conquistare.

Data pubblicazione: 15/04/2008
Autore: Liceo Socio-psico-pedagogico "Malaspina" - Pontremoli (Ms)

 


LA SVIZZERA NEGLI ANNI CINQUANTA


Le storie che seguono sono state ascoltate e raccolte dalla viva voce delle protagoniste: Renza e Giuseppa, due donne che sono emigrate in Svizzera negli Anni Cinquanta. Esse ci hanno raccontato le esperienze, le fatiche, gli entusiasmi, le speranze ed anche le sofferenze che le hanno accompagnate in quel periodo trascorso all'estero.

Data pubblicazione: 07/04/2008
Autore: Liceo Socio-psico-pedagogico "Malaspina" - Pontremoli (Ms)

 


IL FIGLIO DI NESSUNO


Quando il marito partiva lasciando a casa la propria moglie, la lunga separazione delle coppie lasciava spazio a rapporti extraconiugali, cui seguiva la nascita di figli non riconducibile ad un padre lontano. Alcuni di questi bambini venivano abbandonati, altri affidati a parenti e quasi sempre non rimanevano legami con la madre naturale.

Data pubblicazione: 28/03/2008
Autore: Liceo Socio-psico-pedagogico "Malaspina" - Pontremoli (Ms)

 


TORNARE O NON TORNARE: E' LA VITA A DECIDERE


Le vicende degli emigranti sono legate alle condizioni di vita delle famiglie in Italia ed all'estero, alle situazioni sociali o politiche dei luoghi di insediamento oppure a quelli che chiamiamo "i casi" della vita. Molti di loro riuscirono a tornare al proprio paese, mentre altri ebbero una sorte diversa.

Data pubblicazione: 04/03/2008
Autore: Liceo Linguistico "Malaspina" - Pontremoli (Ms)

 


VENTISEI STAGIONI IN SVIZZERA


Renata Leoncini emigra in Svizzera ventisei volte: ogni marzo lascia Filattiera in Lunigiana per raggiungere il lavoro stagionale a Saxon nel Canton Vallese; rientra al paese dopo dieci mesi per il Natale. L'abbiamo intervistata per conoscere questa storia di pendolare tra due nazioni.

Data pubblicazione: 25/02/2008
Autore: Liceo Classico "Leopardi" - Aulla (Ms)

 



Pagina 1 / 1

project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto