Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


Argomenti


I RINFRESCHI

Antonio e Lorenzo Rinfreschi, appartenenti ad una famiglia di librai ambulanti originari di Montereggio, aprono una libreria in Via XX Settembre a Piacenza nel 1889. Vendono “ Il Segretario galante”, “I reali di Francia”, “Guerrin Meschino”, manuali per artigiani e contadini come “I conti fatti”, romanzi popolari e d’appendice come “Paolo e Virginia”, “Il Conte di Montecristo”, “Genoveffa”. Nel 1908, insieme a Carlo Tarantola e Costantino Ghelfi aprono una società che preleva dalle case editrici partite di libri d’occasione e li distribuisce ai bancarellai lunigianesi che hanno in Piacenza un punto di riferimento privilegiato per i loro rifornimenti. La società non si occupa solo di compra-vendita di libri all’ingrosso, ma ne pubblica anche in proprio, prevalentemente di scienza, filosofia, sociologia. Nel 1912 Lorenzo Rinfreschi diviene editore creando “L’Arte Bodoniana”, uno stabilimento tipografico alla periferia della città nel quale lavorano 25 uomini e 30 donne. Tra le molte pubblicazioni, escono opere come “Nell’estremo oriente”, Il cavallo di Troia”, “Giappone in armi”, “Il fuoco” di D’Annunzio, “Storia di una capinera” di Verga. Con la Prima Guerra Mondiale la casa editrice chiude e riapre solamente nel dopoguerra; in un manifesto dell’epoca rivolto agli “amatori di libri” si legge: “La casa editrice libraria Rinfreschi si pregia avvisare la sua spettabile clientela che si è rifornita di un grande assortimento di libri legali, matematiche, letterari, e scientifici e che ha arricchito la sua biblioteca romantica delle ultime novità di scrittori italiani e stranieri”.

 


IMMAGINI CORRELATE:


597  Pubblicazione dell'Arte Bodoniana di Lorenzo Rinfreschi, libraio ed editore originario di Montereggio in Lunigiana (MS).
Periodo: 1914
Soggetto: lavoro
Codice: 597
Pubblicazione dell'Arte Bodoniana di [...]

« Torna indietro

project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto