Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


Argomenti


CAVATORI NEL VERMONT

Dalla fine dell’Ottocento la Vermont Marble Company, società statunitense leader nel settore lapideo, recluta in Italia manodopera qualificata per l’estrazione e la lavorazione di marmo e granito. Una delle aree dalle quali partono lavoratori in gran numero è la Provincia di Massa Carrara, dove nelle imprese locali ci sono persone dotate delle professionalità richieste dagli impresari americani. Proprio i lavoratori originari dell'area apuana, nella citta di Proctor nel Vermont, il 12 febbraio 1894, fondano la Italian Aid Society, società di mutuo soccorso nata con l'obiettivo di fornire aiuto ed assistenza ai propri membri in caso di necessità. Nel corso del ‘Novecento si rinnova più volte la richiesta di manodopera specializzata e le catene migratorie di cavatori e scultori apuani agevolano le partenze di altri lavoratori, che vanno ad ingrossare le fila degli immigrati che affluiscono in questo stato dalle località del mondo dove ci sono uomini abili e capaci nel settore.

 


IMMAGINI CORRELATE:


63  Cavatori, scalpellini e scultori tra i quali molti di origine carrarese, immigrati alla fine dell'Ottocento.
Periodo: anni '20
Soggetto: lavoro
Codice: 63
Cavatori, scalpellini e scultori tra [...]
65  Gli scalpellini Edilio e Luigi detto viola, emigrati da Pavana (Pistoia).
Soggetto: lavoro
Codice: 65
Gli scalpellini Edilio e Luigi detto [...]
66  Elvira Volpi e Coriolano Granai, scalpellino. La foto viene scattata quando il Granai parte per il Vermont con il figlio maggiore.
Periodo: 1900
Soggetto: lavoro
Codice: 66
Elvira Volpi e Coriolano Granai, scalpellino. [...]
201  Francesco Tonelli, scultore di Carrara, scolpisce i cavalli alati per il Campidoglio.
Periodo: anni '50
Soggetto: lavoro
Codice: 201
Francesco Tonelli, scultore di Carrara, [...]
202  Lo scultore carrarese Luigi Telara intento a realizzare la copia di un'opera del Campidoglio raffigurante la Pace. Gli scultori carraresi vengono incaricati negli anni Cinquanta di realizzare copie delle sculture per sostituire gli originali.
Periodo: anni '50
Soggetto: lavoro
Codice: 202
Lo scultore carrarese Luigi Telara [...]

« Torna indietro

project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto