Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


Argomenti


VULCANIA

Questo magnifico transatlantico viene costruito nel 1926 dal Cantiere Navale Triestino a Monfalcone per la Cosulich Line. Come il suo gemello Saturnia ha 23.970 tonnellate di stazza ed è lungo 192 metri. Sviluppa circa 21 nodi di velocità e può accogliere 310 passeggeri in prima classe, 460 in seconda, 310 in una classe intermedia e 700 in terza. Varato il 18 dicembre 1926, fa il viaggio inaugurale il 19 dicembre 1928, partendo da Trieste per Patrasso-Napoli-New York. Nel 1936 fa l'ultimo viaggio per la Cosulich Line e nel 1937 diventa proprietà dell'Italia Società di Navigazione. Nel 1941 viene requisito dal governo per trasportare soldati italiani in Africa. Nel 1942 e nel 1943 è utilizzato in tre missioni speciali per rimpatriare donne e bambini dal Nord Africa a Genova. Dopo l'armistizio, nell'ottobre del 1943, è trasformato in una nave trasporto di truppe americane. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, viene utilizzato dalla compagnia americana American Export Line. Il 15 novembre 1946 il Vulcania è restituito all'Italia, modernizzato e il 4 settembre 1947 riprende i viaggi verso il Nord America lungo la rotta Genova-Napoli-New York. Il 5 aprile 1955 è venduto alla compagnia italiana Siosa-Grimaldi che lo ribattezza con il nome di Caribia. Il 18 settembre 1973 arriva a Barcellona per esse demolito, ma viene smantellato nel 1974 a Kaohsiung in Estremo Oriente.

 


IMMAGINI CORRELATE:


586  Il transatlantico Vulcania.
Periodo: anni '30
Soggetto: viaggio
Codice: 586
Il transatlantico Vulcania.
587  Il transatlantico Vulcania.
Periodo: anni '30
Soggetto: viaggio
Codice: 587
Il transatlantico Vulcania.
779  Cartolina inviata da Arturo Battaglia di Ponte Teglia in Lunigiana alla moglie, in occasione della partenza della cognata per gli Stati Uniti.
Periodo: 1947
Soggetto: viaggio, famiglia
Codice: 779
Cartolina inviata da Arturo Battaglia [...]

« Torna indietro

project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto