Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


Argomenti


ITALIANI D'ARGENTINA

Ecco ci siamo, ci sentite da lì? In questo sfondo infinito siamo le ombre impressioniste Eppure noi qui, guidiamo macchine italiane e vino e sigarette abbiamo e amori tanti Trasmettiamo da una casa d’Argentina illuminata da una notte che fa La distanza atlantica, la memoria più vicina E nessuna fotografia ci basterà . Abbiamo l’aria di italiani d’Argentina Ormai certa come il tempo che farà Con che scarpe attraverseremo queste domeniche mattina E che voglie tante, che stipendi strani che non tengono mai Ah, eppure è vita, ma ci sentite da lì? In questi alberghi immensi siamo file di denti al sole Ma ci piace, sì, ricordarvi in italiano E mentre ci dondoliamo, e mentre vi trasmettiamo Trasmettiamo da una casa d’argentina Con l’espressione radiofonica di chi sa Che la distanza è grande, la memoria cattiva e vicina E nessun tango mai più ci piacerà Abbiamo l’aria di italiani d’Argentina Ormai certa come il tempo che farà E abbiamo piste infinite negli aeroporti d’Argentina Ah! Lasciami la mano che si va Ahi, quantomar, quantomar per l’Argentina E la distanza è grande, la memoria cattiva e vicina E nessun tango mai più ci piacerà Ahi, quantomar Ecco ci siamo ci sentite da lì? Ma ci sentite da lì?
« Torna indietro

project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto