Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


Argomenti


LA SPEDIZIONE DELLA STELLA POLARE

Amedeo di Savoia, Duca d'Abruzzo, conosciuto dal grande pubblico dell’epoca come coraggioso alpinista e scalatore per alcune avventurose esplorazioni intraprese sulle Alpi ed in Alaska, acquista nel 1899 una baleniera norvegiese, ribattezzata "Stella Polare" ed organizza una spedizione per raggiungere il Polo Nord. Tra i componenti dell’equipaggio, oltre ad un medico, alcune guide ed un cuoco, ci sono due marinai, uno dei quali è Giacomo Cardenti, originario di Portoferraio. La Stella Polare salpa da Christiana (oggi Oslo) il 12 giugno. Al porto di Arcangelo vengono imbarcati i centoventuno cani da slitta, acquistati in Siberia. Il 12 luglio la Stella Polare riparte con direzione l’Arcipelago di Francesco Giuseppe, in particolare Capo Flora, dove viene lasciato un deposito di viveri e di materiali e successivamente getta l’ancora nella Baia di Teplitz nella Terra del Principe Rodolfo, a 80°47’N. Dopo un inverno travagliato e pieno di incidenti l’esplorazione riprende. Di tre squadre che partono dal campo base per il raggiungere il Polo, solo una prosegue oltre 83°16’N, alla temperatura di meno quarantasette gradi. Una di queste rientra verso Tepliz, ma non vi giunge mai: i membri rimangono dispersi nel grande pack artico. Proprio la squadra di Cardenti, rientra dopo sedici giorni di grande fatica e patimenti, ripercorrendo centoquaranta chilometri. La terza squadra attraversa il parallelo 85°N il 17 aprile, il 25 raggiunge 86°34’N, superando il record di Nansen di trentasette Km, ma rimangono ancora lontani dal Polo di ben trecentottantuno. Il rientro è estremamente difficoltoso e riescono a tornare alla base solo il 10 giugno, dopo quarantacinque giorni dall’inizio del viaggio di ritorno. Il 16 agosto, terminati i lavori di sistemazione della Stella Polare, la spedizione lascia la baia di Tepliz per giungere il 5 settembre nel porto di Hammerfest.

 


IMMAGINI CORRELATE:


109  L'equipaggio della Stella Polare, la spedizione nel Mare Artico organizzata tra il giugno 1899 ed il settembre 1900 da Luigi Amedeo D'Aosta, Duca degli Abruzzi; composta di italiani e norvegesi, vede la partecipazione, come nostromo, di Giacomo Cardenti di Portoferraio (secondo da destra).
Periodo: 1899
Soggetto: viaggio
Codice: 109
L'equipaggio della Stella Polare, la [...]
110  La Stella Polare stretta tra i ghiacci. La spedizione aveva lo scopo di portarsi con la nave il più a nord possibile e da qui procedere con le slitte verso il Polo Nord. La meta non viene poi raggiunta, ma questi uomini si spingono ad una latitudine che non era stata mai toccata prima.
Periodo: 1899
Soggetto: viaggio
Codice: 110
La Stella Polare stretta tra i ghiacci. [...]

« Torna indietro

project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto