Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


Argomenti


ZIPOLI DOMENICO

Domenico Zipoli nasce a Prato nel 1688 e studia a Firenze grazie ad aiuti economici del Granduca Cosimo III. Nel 1708 si trasferisce a Roma, presso il fratello Giuseppe che presta servizio nella casa dell'abate Filippo Baldocci, successivamente a Napoli per studiare con Alessandro Scarlatti. L’anno dopo è a Bologna, allievo del monaco Felice Lavinio Vannucci, autore del metodo "Regole per suonare, cantare e comporre per principianti". Torna poi a Roma, dove prende dimora presso l'abate Baldocci fino al momento della sua partenza per la Spagna nel 1716. Diviene membro della Congregazione di S. Cecilia che gli commissiona i Vespri e la Messa per la festa di S. Carlo. Ottiene anche il posto di organista a S. Maria in Trastevere. Nella quaresima del 1712 presenta il suo Oratorio "Sant'Antonio di Padova" nella Chiesa di Santa Maria in Vallicella e nello stesso anno nella Chiesa di San Girolamo della Carità l'Oratorio "Santa Caterina Vergine e Martire". Nel 1716 pubblica a Roma le sue "Sonate d'Intavolatura per Organo e Cimbalo". Nell'aprile del 1716 si trasferisce a Siviglia, dove si trattiene per quasi un anno ed entra nella Compagnia di Gesù. Nel 1717, assieme a Pedro Lozano ed a Giovanni Battista Primoli si imbarca per Buenos Aires, per poi stabilirsi a Cordoba, dove ha sede il noviziato e l'università, e dove continua gli studi teologici. Qui svolge anche attività musicale presumibilmente come organista, maestro di cappella e compositore. Le sue composizioni acquistano notevole rinomanza nel mondo delle missioni gesuitiche.

 


IMMAGINI CORRELATE:


467  Targa intitolata a Domenico Zipoli, pratese. Sbarcato a Buenos Aires nel 1717 si stabilì a Cordoba per studiare teologia e svolse anche attività musicale come organista, maestro di cappella e compositore. Le sue composizioni acquistarono rinomanza nel mondo delle missioni gesuitiche.

Soggetto: lavoro
Codice: 467
Targa intitolata a Domenico Zipoli, [...]

« Torna indietro

project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto