Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

Logo
Alto contrasto - Disabilita CSS - Caratteri normali - Caratteri grandi


HOME


Mostra "Gente di Toscana"
Entra nella sezione dedicata alla Mostra



Archivio immagini
746  Francesco Colli, emigrato in Australia dalla Lunigiana, fotografato insieme ad un amico.
Periodo: anni '50
Soggetto: lavoro Codice: 746
Francesco Colli, emigrato in Australia dalla Lunigiana, fotografato insieme ad un amico.
62  Egidio Corradini ed un amico, boscaioli di Pontremoli. (Massa Carrara)
Periodo: 1914
Soggetto: lavoro Codice: 62
Egidio Corradini ed un amico, boscaioli di Pontremoli. (Massa Carrara)
466  Aldo Martini in possa in uno studio fotografico di Buenos Aires insieme alla moglie Antonia ed alla figlia Elsa.
Soggetto: tempo libero Codice: 466
Aldo Martini in possa in uno studio fotografico di Buenos Aires insieme alla moglie Antonia ed alla figlia Elsa.
112  Il caraton, carro utilizzato dai venditori ambulanti per il trasporto degli articoli di merceria. Ritratta accanto ad esso è la famiglia di Oreste Giovannacci e Maria Maucci, originari della Lunigiana.
Periodo: 1910
Soggetto: famiglia Codice: 112
Il caraton, carro utilizzato dai venditori ambulanti per il trasporto degli articoli di merceria. Ritratta accanto ad esso è la famiglia di Oreste Giovannacci [...]
414  Giovanni Pelleschi, ingegnere ed esploratore, giunge in Argentina nel 1874 dove svolge importanti lavori di progettazione ferroviaria ed edile.
Periodo: 1865
Soggetto: lavoro Codice: 414
Giovanni Pelleschi, ingegnere ed esploratore, giunge in Argentina nel 1874 dove svolge importanti lavori di progettazione ferroviaria ed edile.
639  Venditore di immagini: disegno inglese della fine dell'Ottocento (Museo della figurina di gesso e dell'emigrazione).
Soggetto: lavoro Codice: 639
Venditore di immagini: disegno inglese della fine dell'Ottocento (Museo della figurina di gesso e dell'emigrazione).
734  Sfilata in via Umberto I a Cordoba in occasione della visita del Re d'Italia Umberto. A destra della ragazza con gli occhiali che regge la ghirlanda c'è Natalina Seghetti, mentre, a sinistra della stessa ragazza, Ada Seghetti.
Soggetto: famiglia Codice: 734
Sfilata in via Umberto I a Cordoba in occasione della visita del Re d'Italia Umberto. A destra della ragazza con gli occhiali che regge la ghirlanda c'è [...]
694  Anna Bergamaschi.
Periodo: 1953
Soggetto: famiglia Codice: 694
Anna Bergamaschi.
230  Manhattan Bridge in una cartolina inviata a Lucca alla maestra da un ex alunno emigrato.
Periodo: 1924 Codice: 230
Manhattan Bridge in una cartolina inviata a Lucca alla maestra da un ex alunno emigrato.
782  Giacomo Ambrosi, originario di Careggia in Lunigiana, lavora negli Stati Uniti in un allevamento di pollami, come potatore in un frutteto ed in qualità di posatore per una compagnia ferroviaria. Nel 1907, dopo un breve rientro in Italia, decide di portare con sé il figlio Antonio, che, pochi giorni dopo lo sbarco a New York, muore accidentalmente attraversando le rotaie nei pressi di una stazione. La foto viene scattata in una camera d’albergo della città per essere spedita ai familiari rimasti al paese prima della sepoltura.
Periodo: 1907 Codice: 782
Giacomo Ambrosi, originario di Careggia in Lunigiana, lavora negli Stati Uniti in un allevamento di pollami, come potatore in un frutteto ed in qualità [...]



Partiti dalla Toscana
Badii Libero

BADII LIBERO

Frequenta l'Accademia delle Belle Arti di Buenos Aires e si fa strada come scultore della pietra e del gesso, senza tralasciare lavori con bronzo e legno. Le sue opere erano state esposte nei più grandi musei di Messico, Canada, Stati Uniti, Francia, Svezia e Spagna.




Il Museo

Il Museo dell’Emigrazione della Gente di Toscana è nato nel 2004 dalla collaborazione tra il Centro di Documentazione dell'Emigrazione operante presso la Comunità Montana della Lunigiana, la Regione Toscana, il Consiglio dei Toscani all'Estero e il Comune di Mulazzo con l’obiettivo di conoscere e valorizzare il fenomeno dell’emigrazione toscana nel mondo.

E’ stato pensato ed è organizzato su due livelli: uno ulysse nardin replica watches fisico ed uno virtuale. Nel primo, ospitato tra le mura del Castello di Lusuolo, c’è la biblioteca, la mediateca, una sala conferenze, uno spazio per la visione o l’ascolto di audiovisivi e si sviluppa l’allestimento museale che propone il percorso della mostra “Gente di Toscana”, con le storie di chi ebbe la necessità e il desiderio di partire verso terre lontane, arricchito da oggetti e documenti dell’epoca ed “animato” dalla proiezione di videodocumentari dal forte coinvolgimento emotivo.

Il secondo livello è invece costituito dal sito del museo,panerai replica watches attraverso il quale è possibile la consultazione on-line delle informazioni e del materiale recuperato attraverso il lavoro di ricerca (testimonianze, lettere, fotografie, documenti che gli emigrati toscani hanno messo a disposizione del Museo e dei suoi utenti).


Well, bust out your meter stick cause audemars piguet jules audemars replica found a good website. I love to consider it as being a “supermodel” a wrist replica watch that will make heads turn in almost any room. One particular replica watches is that this tropical meters first 1680 at HQ Milton.



EVENTI E NEWS
04/02/2015
LA DOLCE HISTORIA...
LA DOLCE HISTORIA... In mostra al castello di Lusuolo le opere di Cristina Balsotti e Stefano Lanzardo

» Tutte le news



Area Riservata Scuole

Nato da una collaborazione con l'associazione I-Museum, il progetto didattico "migranti on-line" guida gli studenti ad un confronto diretto con il fenomeno dell'emigrazione operando attraverso le tecnologie del web. L'attività prevede una serie di incontri in aula sul tema, una ricerca-azione Breitling Replica Watches mirata a reperire storie d'emigrazione, la realizzazione di storie per immagini in questa sezione del sito.

Inserisci username e password per accedere all'area di lavoro riservata alla tua scuola.


 




project by Fantanet S.r.l.

    Museo dell'Emigrazione della Gente di Toscana - Castello di Lusuolo - Mulazzo di Lunigiana - Tel 0187 439017


Torna in alto